Condividi questa pagina sui Social Network:
pdf stampa email aggiorna la pagina

Notizia

SERVI INUTILI!

Pubblicazione | 23.12.2017

Cari Amici,
quello appena trascorso è stato davvero un  periodo intenso. Il nostro calendario, come sapete, è molto ricco, e noi rispettiamo sempre gli impegni presi!

Abbiamo incontrato il, 9 dicembre le Famiglie, con il Percorso Genitori. Pensavamo che  la complicità del ponte dell’Immacolata avrebbe reso vano il nostro impegno ed invece il gruppo, è stato privato solo di pochi  elementi a causa dell’influenza, ed in molti, come sempre si sono presentati entusiasti e motivati!!! La voglia di confrontarsi alla pari,  con chiarezza e l’intenzione di mettersi in gioco per diventare adulti credibili, ha fatto nascere un gruppo che seppur numeroso (almeno 70 elementi) riesce a camminare insieme in nome dell’amore per i figli e dell’Iniziazione cristiana che stanno scoprendo, condividendo e promuovendo.

Il 10  dicembre è stato poi il momento dell’ADESIONE.
Per noi è una tappa fondamentale. Davanti alla Comunità parrocchiale, alla presenza dei nostri Pastori e con l’entusiasmo di tutti gli aderenti (che quest’anno superano quelli dello scorso anno!) abbiamo vissuto una celebrazione Eucaristica tanto semplice quanto intensa. Un momento in cui abbiamo detto chiaro:” SIGNORE noi CI SIAMO!”. Un impegno controcorrente, fedele alla Chiesa e al Suo Signore che non si limita all’incontro del sabato ma all’incontro con l’Uomo!
E poi, rispettosi della tradizione natalizia e fedeli alla promessa di rianimare il vivere della borgata, il 16 dicembre è stato il momento della Tombola.

Come raccontarvelo? Sono arrivate famiglie intere, nonni compresi. Tantissimi bambini ( oltre i 160) , talmente tanti che  si è dovuto andare a cercare altre sedie!
Starete, forse, chiedendovi il perché di tanta affluenza. Ve lo dico subito. Nel nostro piccolo borgo c’è voglia di vita, vita in comune, vita vera fatta di incontri, scambi, sorprese ed emozioni sincere. Voglia di dirsi: “ Ma davvero non sono solo?”
Se la risposta diventa affermativa il resto viene da sé. E allora la nostra tombola ha permesso a tanti di passare un pomeriggio diverso in cui i grandi hanno riso fino alle lacrime e i piccoli, tutti, hanno portato a casa almeno due o tre premi e questo senza truccare le cartelle!
Infine il 17 dicembre, in chiesa, abbiamo vissuto un concerto-catechesi a base di canti natalizi dal titolo “La Fede vive dell’ascolto”.

 

Il concerto animato da due cori, il coro San Gaspare del Bufalo e quello del DecimoQuinto, è stato l’occasione per riflettere, cantare, ascoltare le testimonianze di catechisti, mamme e di sr Eustella: una vera catechesi esperienziale che si è conclusa con una solenne benedizione ed un momento di convivialità.

Nonostante il gran freddo e la corsa alle spese di Natale, la chiesa era gremita e tutti i presenti volevano essere lì e comprendere quanto veniva proposto per loro.

Ringraziamo Dio di tanta Grazia e di tanto lavoro attraverso il quale riusciamo a portare la Sua Parola ed una grande novità: il Signore ti ama così come sei e vuole solo che tu accetti il Suo amore per te.
Per questo, nella consapevolezza di essere servi inutili, continuiamo a lavorare nella vigna che il Signore ci ha affidato.

Pace e bene a tutti.

Carmela