Condividi questa pagina sui Social Network:
pdf stampa email aggiorna la pagina

Notizia

AVANTI TUTTA!!!

Pubblicazione | 28.11.2017

Cari Amici,
eccoci arrivati a vivere un tempo eccezionale: il tempo dell’Avvento!
E così, come nel nostro stile, quello della catechesi esperienziale, abbiamo deciso di essere e di fare quello che ci viene meglio: Azione Cattolica!

Cioè? Puntuali, ben coperti ed equipaggiati, sabato 2 dicembre ci siamo ritrovati in tantissimi nella chiesa di Sant’Eligio, con il nostro parroco, Don Alex, sr Eustella, Educatori e Catechisti.
Dopo esserci motivati e ricevuto la necessaria benedizione, con due pullman, siamo partiti verso San Giovanni in Laterano, dove ci aspettavano altri Educatori e famiglie, per un totale di 130 persone!
La nostra prima tappa, la chiesa parrocchiale, ci ha accolto per sentirci Famiglia e cominciare insieme un cammino per niente scontato.

La nostra seconda tappa, quella di San Giovanni, ci ha fatto sentire cattolici romani di Santa Madre Chiesa. I ragazzi con gli occhi pieni di novità, hanno “battuto” ogni cm disponibile, facendo domande, pregando ed incuriosendosi difronte alla Porta Santa murata a cui hanno provato a bussare per comprendere la differenza tra una possibilità colta ed una sprecata.
Poi, gambe in spalla, siamo partiti verso la Basilica di Santa Maria Maggiore.

Via Merulana, stupendamente illuminata, ci ha accolto e noi l’abbiamo ricambiata con un bel vocio allegro e tanti sorpresi commenti per le eleganti vetrine già natalizie. La supervisione attenta di Educatori, Catechisti e Genitori ci ha permesso una passeggiata tranquilla e spensierata.
Al nostro arrivo la possibilità di sentirci figli accolti dalle braccia aperte della Madre: Maria Salus Populi Romani.
Qui la sorpresa ha toccato il culmine: tutti con la testa all’insù ad ammirare il suntuoso soffitto illuminato, i particolari, le immagini e poi quel “quadro piccolo” in cui il nostro sguardo incontra, anche se da lontano i Suoi occhi di Madre.

Occhi a cui affidare le nostre preghiere, la nostra curiosità sulla Vita, le speranze ed anche il nostro silenzio dubbioso. A quegli  occhi tutti ci siamo affidati, in quegli occhi altri occhi hanno pianto e sperato. Sotto quegli occhi è iniziato il nostro cammino di Avvento.

Come sarà questo cammino non è prevedibile, ma una cosa la sappiamo: non saremo soli a farlo. Insieme, ogni giorno, con il segno della Croce daremo senso al nostro fare e se, nonostante l’impegno, ci scapperà qualche errore, allora sapremo quali occhi cercare.
Quindi avanti tutta: il cammino è appena cominciato!

Pace e bene a tutti!

Carmela

P.S. In via Merulana abbiamo incontrato e parlato con il Ministro della Cultura Franceschini che si è complimentato per l’iniziativa e noi gli abbiamo dato qualche dritta per chi, come noi, ama la sua città!